Il mio Diario.

venerdì 24 settembre 2010

Il castello del mio Padrone

07/10/09



Il mio Padrone vive in un castello...
Lui usa una sola camera, il resto del castello lo riempie delle Sue fantasie...
ogni stanza un gioco
ogni stanza un desiderio
ogni stanza una deliziosa tortura...

Dormivo sul divano, serena, felice, stanchissima...
il suo peso su di me mi svegliò improvvisamente...
bellissimo svegliarsi con i suoi occhi sui miei...
“ Vieni schiava!”.
Ero nuda con il collare a far mostra di sé sul mio corpo.
“Vieni scodinzola per il tuo Padrone!”.
Mi ritrovai a quattro zampe
camminavo come un cagnolino
e scodinzolavo felice,
sapevo che mi avrebbe donato nuove emozioni...
Mi portava a passeggio,
io docile sorridevo dietro di Lui
era bellissimo sentirmi così umile e docile...
“Vieni schiava!”.
Mi accarezzava e mi parlava con calma
sentivo salire in me l' eccitazione,
bagnata e pronta a ricevere ogni Sua fantasia...
“ Sei pronta?”;
ecco il primo colpo di frusta su di me...
… mugolavo...
“Conta schiava!”.
Uno due tre... dieci... venti... venticinque...
… mugolavo...
le Sue mani dentro me...
imploravo il piacere...
urlavo il desiderio
“ Sì schiava... vieni!”...
sììì grazie Padrone!... grazie!...
“Brava la cagnolina del suo Padrone...”.
Le Sue carezze mi davano i brividi,
avrei voluto implorarLo di continuare, ma chi sono io per chiedere?
“Vieni schiava!”.
Felice continuavo la mia passeggiata,
mi ha portata in bagno
e in ginocchio mi ha concesso di ammirarLo sotto la doccia...

Ero felice, questa è la mia dimensione, questa è la mia natura...
servire le Sue fole è il mio unico desiderio,
ho scelto di non scegliere…
  Diamante Magnifica.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento...
Diamante

Utenti connessi