Il mio Diario.

martedì 21 settembre 2010

Le cinque fasi del dolore.


Quanto è profondo il pozzo dell'infelicità?
Perché è cosi difficile abituarsi alla luce del sole?
Il mio atteggiamento autodistruttivo mi porta verso nuove situazioni dolorose,
cerco il dolore e l'agonia per la mia anima.
Forse...
Forse è vero, adesso mi sto punendo!!!
Non mi taglio, non mi sbatto più i sacchetti di ghiaccio sul viso e non spengo più sigarette sui miei piedi,
ma...
Ma adesso cerco l'infelicità ,
non sono ancora abituata a non avere nessuna grande crisi,
se sono serena cerco la malinconia,
un nuovo motivo per struggermi.
Divento gelosa dell aria che gli altri respirano.
Mi sto punendo perché nessuno mi ha insegnato a vivere questa nuova vita,
mi sto punendo perché mi sono lasciata molti cadaveri alle spalle...
Cadaveri di persone ancora vive, ma che io non sento più nel mio cuore.
Spesso mi chiedo se è morto il mio cuore o se sono morti loro.
Cerco la solitudine per potermi compiangere, ma adesso ne ho bisogno
questo è uno dei cinque stadi del dolore...
Adesso vivo così con il fiato corto e con calma.

Diamante Magnifica
(21 09 10 FE)

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento...
Diamante

Utenti connessi