Il mio Diario.

giovedì 30 dicembre 2010

Pezzi di noi.


Vieni bambina mia, raccontami pure quello che vuoi...
Sei stata al parco oggi, hai giocato sullo scivolo?
Fammi vedere la bua,
vieni piccina, ti consolerò io, ma tu vuoi raccontarmi?
Raccontami cosa hanno visto i tuoi occhi,
piangi pure, e non vergognarti.
Io conosco già la verità.
Ho visto anche io quel corpo cosi amato nudo su di me,
era dolce e delicato, sapeva sempre di buono...
I suoi baci erano sinceri e amava di un amore malato.
Oh lo so cosa ti diranno;
Ti diranno che sei perversa, che sei malata, che è solo colpa tua.
Ma non è cosi piccina, avevi diritto a vedere altro;
a vedere regali sotto l'albero,
a vedere biscotti caldi nel forno,
a vedere giochi di bambini.
Ma tu no,
tu sapevi cosa erano i preservativi,
tu sapevi come si preparava una canna,
tu sapevi baciare labbra sconosciute.
Conosci le favole, cucciola mia?
Da bambina ti raccontavano le storie per farti dormire?
Immaginavi anche tu le principesse?
Ascoltavi la musica di Cristina D'Avena?
Cosa hanno ascoltato le tue orecchie?
Racconta... sono qui per te, per noi...
Ricordi la serratura della porta chiudersi?
Ricordi i gatti su quella maledetta terrazza?
Quante notti hai passato su quella terrazza, con quei maledetti gatti?
Ricordi la musica assordante in quella discoteca?
Ricordi quante volte ti hanno definita “tranquilla”?
Ricordi quante volte ti hanno chiamata bella?
Ricordi
ricordi
Solo ricordi piccola mia...
Vieni, sistemiamo il trucco, mettiamoci dei bei tacchi e usciamo.
Un ultimo ritocco prima del capotto e tutto continua...

Diamante Magnifica


2 commenti:

  1. La vita non è sempre poesia..
    Buon Anno
    sincero

    Maurizio

    RispondiElimina
  2. Grazie Maurizio...
    La mia vita non è mai stata poesia,
    piuttosto tinte forti che contrastano con l'immagine che do di me...
    Grazie per gli auguri, un sorriso a te.
    Diamante

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento...
Diamante

Utenti connessi