Il mio Diario.

lunedì 3 gennaio 2011

Ho pulito tutto.


La lite era stata tremenda,erano volate parole che mai avrei voluto sentire da  mia madre,
 anche se lei mi ha già detto di tutto.
Sono ancora scossa da tanto astio e rancore.
   “ti vesti come una puttana, ti trucchi come una puttana, hai le mani da
   puttana, come vuoi essere trattata?”
Il suo viso era una maschera di odio, vedevo le sue vene pulsare e agitava il coltello con cui tagliava il pane;
L'ha lanciato verso me, non mi ha preso per meno di un millimetro...
Decisi di non piangere e non reagire, misi tutto in ordine, apparecchiai...
La cena era deliziosa, un ottimo pollo con i peperoni per loro e per me passato di verdura, tutto perfetto, anche quella bottiglia di acqua gassata da un litro e mezzo bevuta d'un fiato.
Pochi secondi dopo ero in bagno, le mie bellissime unghie rosse da puttana scavarono nella mia gola fino a farmi rimettere tutto il dolore...
La casa è in ordine, ho pulito tutto.
Buona notte
Diamante Magnifica.

2 commenti:

  1. La lucidità con cui descrivi quello che provi e fai contrasta con le azioni vere e proprie.
    Come se guardassi un'altra.
    Credo dovresti cercare nuovi interessi.
    Bacio

    RispondiElimina
  2. è uno dei miei schemi di difesa...
    agisco, elaboro vado oltre.
    baci Arciano

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento...
Diamante

Utenti connessi