Il mio Diario.

mercoledì 22 giugno 2011

Come le bestie.

Sentivo il tuo odore, era forte, eri eccitato.
Vedevo il tuo cazzo premere contro  quegli inutili pantaloni.
I vestiti erano noiosi e superflui, desideravo baciare la tua pelle bianca.
Iniziai da i tuoi occhi, cosi limpidi per un uomo impuro come te!!!
Oh ti amavo, ti amavo di un amore che chiedeva ogni tuo respiro.
Volevo per me ogni goccia di te.
Vorace donna, insaziabile puttana, le mie mani ti toccavano, le miei unghie creavano solchi sulla tua pelle.
Amavo quel tuo modo di morderti il labbro,
quando esageravo,
quando mordevo fino a farti sanguinare e tu mi prendevi per i capelli per sentirti più uomo!!!
Allora ti urlavo si; “Si scopami!!!”.
Non era solo sesso, non ci bastava il caldo orgasmo che colava fra le mie gambe, noi eravamo besti affamate di vita e libertà.
Oh sì, io ti amavo.

Diamante Magnifica
22giugno 2011 h3.15 Fe.

2 commenti:

  1. Non direi come le bestie, ma piuttosto affamati, quella fame che ti fa divorare tutto in fretta senza soste, senza contegno,quella fame...meravigliosa.

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento...
Diamante

Utenti connessi