Il mio Diario.

venerdì 22 luglio 2011

Seguirlo.

Nella stanza regnava il silenzio,
mi muovevo cauta nella penombra del mattino,
Avevo poggiato il vassoio sul comodino,
il profumo del caffè aveva qualcosa di erotico per me.
Ero in piedi di fianco al letto,
indecisa su cosa fare,
era il primo risveglio in quella mia nuova condizione.
Sorridevo mentre mi inginocchiavo per leccargli la mano.
Ero lasciva e spacciata,
la mia lingua era morbida accarezzava ogni suo dito con cura,
per poi succhiarlo avidamente.
Sentivo il suo respiro cambiare,
sapevo che l'avevo svegliato,
desideravo godere ancora un po' della sua indulgenza,
mi soffermavo con la punta della lingua sulle nocche,
tenevo la sua mano fra le mie
finché non poggiai la guancia sul suo palmo per rubare una carezza.
Un timido sorriso prima di salutarlo.
“Buon giorno Signore, ben svegliato.”

Diamante Magnifica
22Luglio2011 H14.30 Fe

2 commenti:

  1. ..scritti che vogliono trasmettere ,ci riescono..felice sera Gor

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento...
Diamante

Utenti connessi