Il mio Diario.

venerdì 11 maggio 2012

Trequarti di me...


Ho gli occhi gonfi di lacrime,
non sono le cinghiate a ferirmi,
sarebbe molto facile se fosse solo fisico,
se io non fossi quella piccola creatura che striscia per Voi,
che striscia ai Vostri piedi.
I colpi sono secchi e cattivi,
il ritmo è veloce e non mi da tregua.
Vorrei abbassare lo sguardo e allungarmi sul pavimento ad ogni colpo,
continuo a ripetermi che non posso continuare,
ma ogni volta mi sorprendo e continuo.

“Bacia la cinghia
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Cambia
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Cambia
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Cambia
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Cambia
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Cambia
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Cambia
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Cambia
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10
Bacia la cinghia”

Lunghi minuti senza pace che mi hanno stremata.
Sto cosi bene adesso.
Voglio sentirmi ancora cosi.

Ho imparato a tenere la posizione, a sopportare i piedi che fanno male, le spalle che tirano.
Ho imparato a tenere la testa alta, a guardarvi , a vincere l'imbarazzo.
Ho imparato a ubbidire, a godere dell'ubbidienza, a essere Vostra.

Adesso è più facile per me, questi mesi sono serviti a riportarmi al sicuro,
il collare è chiuso, le chiavi sono nelle Vostre mani mentre le mie dita scorrono veloci sul mio clitoride,
sono eccitata e stanca,
mi piace farlo cosi,
farlo per Voi,
grazie Signore.


Diamante Magnifica
Ferrara11Maggio2012h23.30.


1 commento:

  1. Stupenda.
    Incisiva.
    Come non darti ragione su ciò che scrivi!

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento...
Diamante

Utenti connessi