Il mio Diario.

venerdì 23 novembre 2012

Tongue Piercing


Un dolce tintinnio accompagnava la mia lenta camminata verso di Lui.
Strisciavo docile verso i Suoi piedi,
mi sentivo provocata e provocatrice,
in me la lussuria aveva vinto.
Volevo dare il piacere che avevo appena ricevuto!
Nuda,
senza tacchi
senza trucco
senza maschere,
vogliosa di quel sapore
di quella pelle
di quegli schiaffi,
sfrontata sorridevo e provocavo.
Obbedivo  ad ogni ordine
affamata dalla Sua voce
sfamata dai Suoi occhi.
Ogni volta rinasco,
ogni volta trovo in me una nuova forza,
ogni volta perdo un po' di più.

Diamante Magnifica
Ferrara23Novembre2012H21.18

1 commento:

  1. non avrei saputo esprimere meglio il concetto...
    un bacio.
    E.

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento...
Diamante

Utenti connessi