Il mio Diario.

mercoledì 20 novembre 2013

ìl13Novembre2013.

Il mastro di fuoco rideva mentre le fiamme scaldavano ancora il suo ferro
mi aveva vista altre vole, altre volte aveva sentito suadenti parole convincermi ad accettare.
Rimaneva poco spazio sul mio cuore, lui e il Padrone non sapevano come fare a marchiarmi ancora e allora decisero...
Decisero che il mio cuore era ormai inutile e lordo di troppi ricordi,
troppi uomini vi aveva giaciuto
troppi uomini aveva voluto e ottenuto un marchio a fuoco dentro di me.
Decisero e ottennero che io mi strappassi il cuore dal petto
per poter continuare
il rito.
Come si vive senza cuore?
Quale è la morale del dolore?
Cosa ho imparato dalle promesse altrui?


Diamante Magnifica

Ferrara20Novembre2013 h16.00

1 commento:

  1. davvero molto bello. tipico, ma bello.

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento...
Diamante

Utenti connessi